Les activités phares de Château Ville-Vieill

In passato vera e propria « capitale politica » del Queyras, Château-Ville-Vieille si trova alla confluenza dei due più importanti torrenti del Queyras : l’Aigue-Agnelle e il Guil. A Château-Queyras si entra nell’ Alto Guil. Il villaggio, a strapiombo sul Guil, deve il suo nome al Fort Queyras, un castello ridisegnato dal Marchese di Vauban.
Tra foreste di larici e pini baciati dal sole, sei borghi (Souliers, Meyriés, Montbardon, les Prats, le Rouet et la Chapelue) ; a questi si aggiungono Château-Queyras e Ville-Vieille, i due villaggi che costituiscono il comune di Château-Ville-Vieille. Questo comune, come gli altri del Queyras, fu toccato, nel 1957, da delle inondazioni catastrofiche. Le piene, ricorrenti in questa valle, sono dovute ai terreni scistosi dell’Alto Guil. La natura geologica molto particolare del Queyras si divide in due tipologie distinte : scistosa e calcarosa. Questo spiega le numerose particolarità : le Verrou dell’Alto Guil,  la Demoiselle Coiffée, la Casse Déserte, il Ravin de Ruine Blanche. Lo spazio geologico, situato ai piedi del forte, ha dunque trovato naturalmente il suo posto per permettere di imparare meglio la incredibile storia del Queyras.